DISPOSITIVI DI COTTURA

BARBECUE A GAS


Strutturalmente, il barbecue a gas è un grande cassone, spesso di acciaio, in cui possono essere distinti tre strati fondamentali.

Il primo strato è un fondo che serve a raccogliere i liquidi e i residui.

Lo strato intermedio è quello in cui sono posizionati dei bruciatori orizzontali (a differenza di quelli rotondi del fornello di casa) da cui escono delle fiamme alimentate da bombole di gas GPL o metano.

Questo strato serve a scaldare lo strato superiore che è composto dalle griglie di cottura.

Tra i bruciatori e le griglie vi è spesso un altro strato che serve ad aumentare la ritenzione e la distribuzione del calore.

Questo strato, a seconda della sua conformazione, cambia radicalmente la tipologia del barbecue e lo rende parte di una delle due grandi famiglie di barbecue che utilizzano il gas come combustibile: Il barbecue a roccia lavica e il barbecue con barre aromatizzanti.

I Barbecue a Roccia Lavica


I primi Barbecue a roccia lavica arrivano in italia nei primi anni 80. I barbecue a roccia lavica sono la storia di questo tipo di dispositivi.

Il calore dei bruciatori viene proiettato sulle rocce le quali hanno la capacità di mantenere a lungo il calore e di irradiarlo in modo uniforme alla griglia sovrastante.
I cibi sulla griglia, cuocendo, iniziano a perdere liquidi che cadendo sulle rocce vengono vaporizzati all’istante producendo un fumo aromatico che investe la carne e la profuma.
In definitiva la roccia serve ad immagazzinare calore, irradiarlo in modo uniforme e simulare il carbone nella sua funzione di “vaporizzatore” dei liquidi in caduta.

I Barbecue a Barre Aromatizzanti


I Barbecue con barre di aromatizzazione sono strutturalmente diversi da quelli a roccia lavica.

I bruciatori sono spesso orientati sul lato lungo del barbecue (a differenza di quelli a roccia lavica), sono piu stretti e sono protetti appunti da queste barre a forma di profilato a V rovesciato.

La diffusione del calore è meno uniforme rispetto alla roccia ma le barre essendo direttamente investite dalle fiamme, riescono a vaporizzare i liquidi che arrivano dai cibi sulla griglia.

Le fiamme dei bruciatori investono direttamente le barre che si arroventano portandosi a temperature molto elevate.

A loro volta, anche se in modo piu concentrato, diffondono il calore alla griglia.

Come accendere ed usare un Barbecue a gas

 
Il sistema è semplicissimo ed è proprio per questo che si stanno diffondendo in maniera quasi virale.

Basta aprire il rubinetto del gas, girare le manopole ed agire sul tasto piezo-elettrico.

Le fiamme dei bruciatori, in un tempo relativamente breve, scalderà tutto il barbecue portandolo a temperature idonee per la cottura.

Quando la griglia sarà ben calda sarà possibile iniziare a grigliare i cibi.

Con la stessa semplicità, basta chiudere il rubinetto del gas e quando le fiamme sono spente anche le manopole di regolazione.

Si raffredderà in breve tempo e potrà essere rimesso a posto.